Powered by Alimat s.r.l.
09 Maggio

Robotica e intelligenza artificiale, una mozione impegna il governo a definire una strategia sostenibile

La mozione approvata oggi alla Camera in materia di robotica e intelligenza artificiale impegna il governo a definire una strategia sostenibile, con un approccio interministeriale, che affronti con una visione globale il tema della robotica e del lavoro.

Ciò che ha spinto il gruppo del Partito Democratico ad elaborare questa mozione riguarda la situazione industriale italiana, che vede il nostro Paese come leader europeo in campo manifatturiero, esportatore e produttore di robot e macchine meccatroniche per l'automazione industriale in tutto il mondo. Questa leadership deve essere sostenuta da un adeguato investimento in formazione, in ricerca e sviluppo, in valorizzazione della proprietà intellettuale.

Per questo abbiamo chiesto al Governo di assumere l'iniziativa unitaria integrata fra i Ministeri e le istituzioni, per affrontare questo tema con un approccio sostenibile ed equo alla tecnologia, garantendo sicurezza informatica, protezione e privacy ai cittadini, ma sostenendo lo sforzo delle imprese di aggiornamento e di adeguamento alle sfide industriali mediante opportuni programmi di ricerca.

È importante poi un'attenta riflessione sugli strumenti da adottare, anche per evitare soluzioni facili e demagogiche, come per esempio la tassazione sulla produzione di macchine e robot, che risulterebbero controproducenti o dannose vista la produzione in cui l'Italia primeggia in Europa e nel mondo. D'altra parte, è necessario garantire un sistema di welfare innovativo ed adeguato e un investimento in piani di formazione ricerca e sviluppo che permettano di sviluppare le competenze necessarie della forza lavoro a cogliere queste sfide. Per questo la mozione approvata impegna anche il governo ad analizzare soluzioni alternative di welfare in merito agli effetti che lo sviluppo della robotica e dell'intelligenza artificiale avrà sull'occupazione.



Questo sito utilizza i cookie. L’accesso al sito implica il consenso a loro utilizzo.

Link per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo