Powered by Alimat s.r.l.
23 Gennaio

Emergenze ambientali: ridurre il consumo del territorio

Le continue emergenze ambientali che purtroppo - da nord a sud – interessano gran parte del territorio nazionale devono porre al centro dell’agenda politica delle istituzioni, a tutti i livelli, il tema del dissesto idrogeologico e della eccessiva cementificazione.
I dati pubblicati nel 2013 dall’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del Consiglio Nazionale Ricerche (C.N.R.) e gli studi dell’A.N.B.I. (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni) tratteggiano un quadro preoccupante con 1.260.000 edifici di cui 6.000 scuole e 531 ospedali a rischio frane o alluvioni.

/ Leggi Articolo /

15 Gennaio

Un decreto per la "Terra dei fuochi"

 

 

 

 

In settimana è arrivato alla Camera il testo del decreto –legge intitolato: Disposizioni urgenti dirette a fronteggiare emergenze ambientali e industriali ed a favorire lo sviluppo delle aree interessate, decreto comunemente detto “Terra dei fuochi”.
Il decreto che ha visto un forte impegno del ministro dell’Ambiente Andrea Orlando è suddiviso per aree di intervento e pone tra le prime misure di intervento urgente la classificazione dei suoli coltivabili.
L’allarme sociale ed economico - collegato dalla diffusione di notizie secondo le quali numerosi terreni agricoli campani siano contaminati e i prodotti lì coltivati risulterebbero contaminati – merita una risposta urgente. Entro 30 giorni dall’entrati in vigore del decreto verranno esaminati e mappati tutti i siti interessati al fine di stabilire dove è necessario intervenire limitando le coltivazioni e, i proprietari che non daranno accesso ai terreni per le analisi saranno automaticamente inseriti nella lista “no food”.

/ Leggi Articolo /

04 Dicembre

Bene l’esenzione della seconda rata IMU per il mondo dell’agricoltura

Lo scorso 27 novembre il Consiglio dei Ministri ha approvato un Decreto Legge che aveva come oggetto l’abolizione della seconda rata IMU oltre all’alienazione degli immobili pubblici e disposizioni sulla Banca d’Italia.
Per quanto riguarda l’IMU agricola per i fabbricati rurali e per gli imprenditori agricoli professionali relativamente ai terreni è prevista l’esenzione totale dal pagamento della seconda rata. In questo modo lo Stato rinuncia a un gettito di circa 2.150 milioni di euro, il mancato gettito viene compensato tramite acconti e aumenti d’imposta a carico del settore finanziario e assicurativo.

/ Leggi Articolo /

20 Dicembre

Segnale Rai, un' interrogazione al ministro Zanonato

Ho depositato un’interrogazione a riposta scritta rivolta al ministro dello sviluppo economico Zanonato per segnalare il persistere di gravi problemi di ricezione RAI nella Valle del Savio.


Nel territorio del Comune di Bagno di Romagna (FC) e in altri Comuni della Valle del Savio ormai da diversi mesi si registrano numerose problematiche e disservizi nella ricezione del segnale televisivo RAI. Nonostante le sollecitazioni inviate dalle amministrazioni coinvolte, persistono le perdite improvvise del segnale. Sono intervenuto con un’interrogazione a risposta scritta rivolta al ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato.

/ Leggi Articolo /

28 Novembre

Approvata al Senato la legge di stabilità

 

Nella nottata tra martedì 26 e mercoledì 27 novembre il Senato ha dato il via libera alla legge di stabilità. La votazione è avvenuta dopo che nella giornata di lunedì la commissione bilancio non era riuscita ad esaminare in tempo utile tutti gli emendamenti. Siccome il governo intendeva porre la fiducia sul testo, si è deciso di presentare un maxi – emendamento che recepisse tutte le modifiche apportate in commissione compresi gli emendamenti del governo e dei relatori.
Il testo è stato approvato con 171 sì e 135 no; la votazione ha evidenziato il passaggio di Forza Italia all’opposizione, operazione strumentale, ancora una volta rivolta agli interessi del Cavaliere e non del Paese.
Il lavoro del Partito Democratico è stato incentrato al rafforzamento delle misure di crescita, di sviluppo e a tutte le misure a sostegno dei lavoratori, delle imprese e delle famiglie contenute nel testo della legge di stabilità.

/ Leggi Articolo /



Questo sito utilizza i cookie. L’accesso al sito implica il consenso a loro utilizzo.

Link per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo