Powered by Alimat s.r.l.
07 Marzo

Mimose insieme ai GD – Europa 2020 – Savignano #cambiapasso

Ci sono tre importanti appuntamenti che mi aspettano in questo fine settimana. Si parte sabato di prima mattina, sarò insieme ai Giovani Democratici di Cesena impegnati nella distribuzione delle mimose fuori dal Liceo Scientifico A.Righi di Cesena in occasione della Festa della donna.
Alle 09.00 vi segnalo una importante iniziativa da non perdere, nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana è in programma “Europa 2020 – Città intelligenti, sostenibili, inclusive”. Si tratta di un momento importante per approfondire le politiche europee per la città di Cesena.
Sabato pomeriggio alle ore 16:00 sarò a Savignano sul Rubicone in piazza Borghesi insieme a Filippo Giovannini candidato Sindaco del PD alle primarie del centrosinistra in programma domenica 23 marzo.

04 Marzo

Edilizia scolastica: “L’iniziativa di Renzi una grande opportunità per il territorio cesenate”

 

 

 


“La lettera inviata nella giornata di ieri dal presidente del Consiglio Renzi rappresenta una grande opportunità per i 15 comuni del territorio cesenate.” Lo afferma l’on del Partito democratico Enzo Lattuca che spiega: “La lettera inviata da Matteo Renzi ai sindaci d’Italia è davvero un ottimo inizio da parte del governo, penso che l’idea di puntare sulla scuola e sull’educazione per uscire dalla crisi, sia una delle scommesse che dovrà coinvolgere il nostro Paese, proprio a partire dai singoli comuni,”.
Renzi si è rivolto, infatti, ai sindaci chiedendo che, entro il 15 di marzo, venga inviato all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , una nota sintetica su un intervento di edilizia scolastica che l’amministrazione ritiene prioritario, specificando l'indicazione della scuola, il valore dell'intervento, le modalità di finanziamento previsto, la tempistica di realizzazione. Il governo dal canto suo si impegna – nei 15 giorni successivi – a semplificare le procedure burocratiche e a liberare fondi dal patto di stabilità interno.
“L’iniziativa rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio – continua Lattuca – in molti dei 15 comuni del cesenate stanno partendo progetti di edilizia scolastica, molti collegati al  Bando 6000 Campanili. In questi mesi avevo ricevuto diverse segnalazioni dai sindaci del territorio che rappresento, ricordo per esempio la scuola materna di Montiano, i progetti legati agli interventi scolastici nel Comune di Cesena come a Martorano, San Vittore e San Giorgio o il recente progetto per la costruzione della nuova scuola elementare “2 agosto 1849” a Cesenatico. Vista l’attenzione che il nostro territorio ha sempre dedicato all’edilizia scolastica, sono sicuro che ogni Comune del nostro territorio e ogni Sindaco saprà scegliere con rapidità, in maniera semplice, un intervento prioritario da presentare al governo per dare una prima risposta forte, a partire dal territorio, all’educazione e alla sicurezza delle giovani generazioni.”.
 

 

 

 

04 Febbraio

Lettera aperta, i libri non si bruciano

 

 

 

 

 

Lettera aperta


I libri non si bruciano

Se non vuoi un uomo infelice per motivi politici, non presentargli mai i due aspetti di un problema, o lo tormenterai; dagliene uno solo; meglio ancora, non proporgliene nessuno.

Ray Bradbury – Fahrenheit 451


Vorrei sottoporre all’attenzione della città di Cesena e di tutto il territorio cesenate, il tema che sta tenendo banco negli ultimi giorni, ossia la campagna mediatica scatenata dal Movimento 5 Stelle contro chi non la pensa come Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio,
Credo sia davanti agli occhi di tutti l’immagine del libro di Corrado Augias gettato nel fuoco da un militante grillino.
Il pestaggio mediatico – così l’ha ben espresso la Presidente della Camera Laura Boldrini – sta prendendo di mira, ogni giorno, personalità del mondo politico, delle istituzioni, del giornalismo e infine anche della cultura.

/ Leggi Articolo /

14 Febbraio

Nascono i Giovani Democratici di Cesenatico

 

Mercoledì 12 febbraio al Museo della Marineria di Cesenatico si è tenuto il primo incontro pubblico del Giovani Democratici di Cesenatico.
Durante la serata sono intervenuti sia il Segretario Regionale dei GD Vinicio Zanetti, sia Lorenzo Fiori Segretario GD della Federazione di Cesena ma i veri protagonisti sono stati i ragazzi di Cesenatico - un gruppo già molto affiatato di  giovani studenti  - che hanno dato vita al secondo circolo dei Giovani Democratici presente sul territorio Cesenate.
Non potendo essere presente alla serata per impegni istituzionali a Roma, ho però voluto salutare il nuovo gruppo con una telefonata durante la serata, per fare il mio in bocca al lupo e per fornire la mia disponibilità in vista di iniziative future. Forza ragazzi. In bocca al lupo, a presto!

27 Gennaio

Il Giorno della Memoria

 

 

 

 

In occasione del Giorno della Memoria il mio pensiero va al viaggio che - proprio un anno fa prima di essere eletto al Parlamento – ho compiuto salendo sul Treno della memoria.
Insieme ad altri 750 ragazzi delle scuole di Cesena, Forlì, Trento e Bolzano abbiamo viaggiato in treno fino a Cracovia e, nei giorni seguenti, ho visitato il ghetto ebraico della città polacca e i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau.
Quei luoghi hanno impresso - con ancora più forza – nella mia mente, l’assoluta necessità di ricordare e il dovere di tramandare il valore della memoria alle generazioni che verranno, perché nonostante l’orrore, nonostante “l’oceano di sangue” che ha rappresentato la Shoah, ancora oggi la mala pianta dell’antisemitismo e più in generale del razzismo non è stata estirpata del tutto.
Scriveva Primo Levi che: “A molti, individui o popoli, può accadere di ritenere, più o meno consapevolmente, che <ogni straniero è nemico>. Per lo più questa convinzione giace in fondo agli animi come una infezione latente (…). Ma quando questo avviene, quando il dogma inespresso diventa premessa maggiore di un sillogismo, allora, al termine dalla catena, sta il Lager.”.
Le parole di Primo Levi sono ancora attuali e, per questo motivo, è necessario sforzarsi per far sì che al “dogma” si sostituisca la conoscenza e il ricordo, elementi che, a mio avviso, stanno alla base della strada per costruire il rispetto e la convivenza tra diversi.
A oltre 70 anni dalla Shoah, nel giorno dedicato alla memoria dei milioni di innocenti che persero la vita nei campi di sterminio e, per sottolineare che la Shoah fu una voragine che inghiottì tutto e tutti,  voglio dedicare un ricordo speciale ai 9 concittadini che 70 anni fa da Cesena furono deportati ad Auschwitz. Nessuno di loro fece ritorno.

 

 

 



Questo sito utilizza i cookie. L’accesso al sito implica il consenso a loro utilizzo.

Link per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo