Powered by Alimat s.r.l.
02 Aprile

Ustica: un'altra ferita da rimarginare

Lunedì scorso (30 marzo) l’avvocatura dello Stato ha chiesto alla Corte d’appello di Palermo di rigettare le domande di risarcimento concesse dal Tribunale a 18 familiari delle vittime della strage di Ustica e chiedendo loro il pagamento delle spese. La notizia rappresenta un vero e proprio pugno allo stomaco, uno schiaffo che poteva essere risparmiato a quei familiari  che da 27 giugno 1980 aspettano ancora la verità. Quest’anno ricorre il 35° anniversario della strage, il prossimo 27 giugno una delegazione di parlamentari sarà a Bologna al museo di Ustica per ricordare le vittime e avvicinare il Parlamento alle famiglie e alla forte richiesta di giustizia e di verità. Dopo l’inaccettabile scelta dell’avvocatura dello Stato abbiamo subito presentato un’interrogazione al Presidente del Consiglio e speriamo che entro il mese di maggio il Parlamento approvi la nostra proposta di legge per la ratifica della Convenzione relativa all'assistenza giudiziaria in materia penale tra gli Stati membri dell'Unione europea, fatta a Bruxelles il 29 maggio 2000 (A.C. 1460), calendarizzata per l’Aula nel mese di maggio.

 



Questo sito utilizza i cookie. L’accesso al sito implica il consenso a loro utilizzo.

Link per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo