Powered by Alimat s.r.l.
05 Ottobre

Ius soli: una promessa mantenuta per 1 milione di minori

 

Il tema del diritto di cittadinanza per i bambini nati in Italia da genitori stranieri è stato un argomento al centro del dibattito politico e soprattutto del programma elettorale del Partito Democratico fin dal 2013.

Riconoscere questo diritto significa compiere un altro passo in avanti nella complessa riforma della società italiana e nell’affermazione del principio di uguaglianza per i cittadini che sono nati, vivono, studiano e lavorano in Italia.

Due le fattispecie introdotte: il c.d. ius soli, ovvero una nuova tipologia di acquisizione della cittadinanza per nascita e un’altra tipologia che prevede l’ottenimento della cittadinanza per i minorenni che completeranno un percorso scolastico (c.d. ius culturae).


Ius soli

Nel primo caso chi è nato in Italia da genitori stranieri potrà acquisire la cittadinanza a condizione che almeno uno dei genitori sia in possesso di un permesso di soggiorno UE valido per il lungo periodo.

Questa tipologia di permessi è rilasciata sulla base dei seguenti requisiti:

-       se si è in possesso di un permesso di soggiorno da almeno 5 anni

-       se si dichiara un reddito non inferiore all’assegno sociale

-       disponibilità di alloggio

-       superamento di un test sulla lingua italiana

 Per completare l’iter occorre una dichiarazione di volontà da parte del genitore presso l’ufficiale di stato civile del Comune di residenza del minore entro il raggiungimento della maggiore età.

Ius culturae

Nel secondo caso potranno diventare cittadini italiani i minorenni stranieri nati in Italia o che abbiano fatto ingresso entro il dodicesimo anno di età e che abbiano frequentato regolarmente almeno 5 anni di scuola o che abbiano conseguito una qualifica negli istituti professionali.

 Per i minori stranieri che abbiano fatto ingresso nel nostro Paese tra il dodicesimo e il diciottesimo anno, scatta un terzo percorso per richiedere la cittadinanza italiana. I requisiti in questo caso sono la residenza per almeno 6 anni in Italia e il completamento con successo di un ciclo scolastico,

 

 

 



Questo sito utilizza i cookie. L’accesso al sito implica il consenso a loro utilizzo.

Link per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo